header

ELOGIO DELLA CANNABIS

Presentazioni
ELOGIOdellaCANNABIS-cop
Data: 25 Novembre 2021 18:00

Luogo: ZOOM + YOUTUBE  |  Città: Roma, Italia

ELOGIO DELLA CANNABIS / perché aspettiamo? cosa aspettiamo? di Marcello VECCHIO con prefazione di Leo OSSLAN è il secondo titolo della nuova collana di Fefè Editore gli ELOGI su temi spesso "divisivi" (anche se non sempre). Il primo titolo uscito insieme alla CANNABIS è ELOGIO DELLA NONNA di Simonetta ROBIONY.

Di ELOGIO DELLA CANNABIS si parlerà giovedì 25 novembre alle ore 18 sulla piattaforma ZOOM e sul canale YouTube di Fefè Editore. Interverranno: l'autore Marcello VECCHIO, Fabio SCALTRITTI della Comunità S. Benedetto al Porto (Genova), Carolina Antonucci di Associazione ANTIGONE per i diritti e le garanzie nel sistema penale (Roma), Luigi DI PASQUALE utilizzatore di cannabis terapeutica. Coordina Leonardo de Sanctis/Fefè Editore.
• Link per ZOOM: da richiedere dal 20 novembre a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
• Link diretto per YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCamCOd9Ldb6bF2Rnerp_ybA

IL LIBRO – Questo ELOGIO DELLA CANNABIS è per chi coltiva il sogno di vedere legalizzata la cannabis anche in Italia: un libro dedicato a chi ha sofferto carcere, pregiudizi ed emarginazione perché convinto che la cannabis sia meno nociva del tabacco e dell’alcol, droghe legali di uso più comune. è la testimonianza della repressione subita e una denuncia contro l’inerzia e la compromissione di chi non vuole rendersi conto dell’enorme potenzialità sociale, terapeutica ed economica della cannabis.

– L'AUTORE – E' nato a Tripoli (Libia) nel 1955, laureato in Scienze Agrarie all’Università di Torino e in Scienze Ambientali all’Università del Piemonte Orientale, libero professionista e insegnante in Istituti agrari, è dipendente della Regione Piemonte come tecnico ambientale nell’agricoltura. Convinto che nelle piante si trovino le risposte a molte patologie che colpiscono l’uomo, da anni s’interessa di canapa e la coltiva in modo trasparente. Ma nel 2019 la sua attività e lui sono definiti rispettivamente: “più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso” e “stabilmente inserito in un circuito delinquenziale”. La conseguenza è stata il carcere – 17 giorni e i domiciliari per circa tre mesi – e la perdita del posto di lavoro.

 

Telefono
338.3733845
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Google Maps


Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
9
10
11
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter:
Potrai cancellare la tua iscrizione in qualsiasi momento cliccando sull'apposito link presente in ogni nostra newsletter.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.