header

La Balilla di nonno FabioLa Balilla di nonno Fabio

la grande sfida del piccolo Cinema Palma

Corrado Giustiniani

prefazione di Fabio Palma

Mio nonno disse: "Questa gente merita il cinematografo". E così alla fine del 1939 comprò una macchina da proiezione modello Balilla e la piazzò nel suo laboratorio da falegname. Chi non aveva i soldi per il biglietto pagava con frutta e uova...

Pagine Vere / 4
anno 2006 / 2a edizione
pagine 56
€ 7,50 edizione esaurita
ISBN 88-902061-9-5

Abstract

È la storia del piccolo cinema di un paesino a 45 km da Roma, Trevignano Romano. E di tre generazioni della famiglia Palma: nonno Fabio che, nel 1939, dette inizio all’avventura con il faticoso trasporto in loco di una “avveniristica” Balilla (un tipo di proiettore dell’epoca). Poi Fernando che, dopo la guerra, superò di slancio crisi varie e consolidò l’impresa. Infine il nipote Fabio jr che da dieci anni a questa parte dà vita ad una bi-sala d’essai che ospita prime nazionali, l’annuale Festival del Cortometraggio alla sua XIV edizione, e il Premio Aiace destinato a registi italiani emergenti.
Insomma, un “Nuovo Cinema Paradiso” alla romana e soprattutto a lieto fine.

L'Autore

Eventi

Nessun evento in programma

 

Nei percorsi di lettura:

Eventi

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter:
Potrai cancellare la tua iscrizione in qualsiasi momento cliccando sull'apposito link presente in ogni nostra newsletter.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.